X

il verso giusto del latte!

Tutti gli yogurt fanno bene,
solo il nostro Fa.

La differenza sta tutta nella pazienza: dopo aver concentrato il latte facendone evaporare una parte,
aspettiamo tutto il tempo che ci vuole perché i fermenti lavorino fino a raggiungere un equilibrio sorprendente fra l’aroma del latte e l’acidità dello yogurt.

Ne vale la pena: dopo 12 ore, moltissimo lattosio viene trasformato in acido lattico e lo yogurt diventa digeribile e leggero.

La vita è una robiola,
prendila col verso giusto.

Per le nostre robiole scegliamo latte crudo: un alimento vivo e biodisponibile,
che conserva intatte tutte le proteine attive, le vitamine e la microflora naturali.

Un latte così, fa tutto da solo: basta saper aspettare.
Dopo un giorno intero di maturazione a basse temperature,
il caglio lo trasforma in un delicato coagulo che non va rotto:
è l’ingrediente segreto della cremosità.
Ancora una notte passata ad asciugare e le robiole, ribaltate a mano nelle forme, sono pronte per la tavola.
Il risultato è un prodotto lento, dal gusto fine e inconfondibile, tutto da assaporare.

Senza conservanti, le nostre robiole maturano naturalmente:
giorno dopo giorno la delicata muffettatura conferisce al sapore una nota più intensa e intrigante.